Cum sociis natoque penatibus et magnis

[contact-form-7 id=”1210″ html_class=”cf7_custom_style_1″]

Subscribe elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae eleifend ac, enim. Aenean vulputate eleifend tellus.

[contact-form-7 id="984" html_class="cf7_custom_style_1"]

Subscribe elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae eleifend ac, enim. Aenean vulputate eleifend tellus.

[contact-form-7 id="984" html_class="cf7_custom_style_1"]

Subscribe elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae eleifend ac, enim. Aenean vulputate eleifend tellus.

[contact-form-7 id="984" html_class="cf7_custom_style_1"]

Spostare il matrimonio, istruzioni per l’uso
Spostare il matrimonio, istruzioni per l'uso

Posporre un matrimonio ai tempi del coronavirus

Spostare il matrimonio, istruzioni per l’uso

In questi tempi resi difficili dalla diffusione del coronavirus in quasi tutto il mondo, ci troviamo a gestire  delle situazioni piuttosto complicate, poiché nessuno di noi era preparato ad affrontarle.

Una di queste problematiche è l’organizzazione di matrimoni ed eventi. In molti si sono trovati a doverli spostare, senza però sapere esattamente quando o come gestire senza troppa ansia questi spostamenti.

La formula magica ovviamente non esiste per trovare una soluzione, bisogna semplicemente avere un po’ di pazienza e ripensare alcuni dettagli del matrimonio.

Con questi post spero di dare una mano a chi, ritrovatosi senza una guida al proprio fianco, cerca suggerimenti per evitare di aggiungere stress al periodo già stressante e magari incorrere in spese impreviste.

Spostare il matrimonio, sì, ma quando?

Questo è un po’ il dilemma di tutti, in questi giorni.

Purtroppo non ci è dato sapere quando sarà possibile uscire dalla quarantena e, soprattutto, ricominciare a fare le cose di prima. Possiamo però ipotizzare che i primi mesi post fine (o meglio limitazione) dell’epidemia saranno più complicati e meno “sicuri” per l’organizzazione di eventi e matrimoni. È quindi ragionevole pensare che in tarda estate/inizio autunno la situazione sarà più stabile e le celebrazioni di gruppo saranno di nuovo possibili.

Sono quindi questi i mesi che vari operatori del settore stanno prendendo in considerazione per la “ripartenza”. Non c’è alcuna garanzia, ovviamente, quindi, se si vuole essere più sicuri, si può anche valutare di spostare tutto al 2021, magari nella stessa data prevista per il vostro matrimonio o in quel periodo che tanto avreste voluto, ma che per il 2020 non era più disponibile.

Pensateci e valutate come si evolve la situazione, ma non aspettate troppo, perché in molti si stanno già attivando con le nuove prenotazioni!

Il cambio data su inviti, fedi e bomboniere

Se eravate stati molto ben organizzati e avevate già tutto pronto per il vostro matrimonio, potreste trovarvi nella situazione di avere la “data sbagliata” su inviti, fedi e bomboniere.

Non il massimo della gioia, ma non vi preoccupate, c’è una soluzione a tutto:

Per gli inviti potete fare un “Change the date” digitale da inviare ai vostri ospiti. Magari con una vostra foto simpatica in cui tenete un cartello con la nuova data. Su pinterest trovate mille idee da utilizzare adattando, di fatto, il classico “Save the date” alle vostre esigenze. Le informazioni di location e orari dovrebbero essere le stesse dell’invito ufficiale, a meno che abbiate dovuto fare dei cambiamenti di qualche tipo.

Questa soluzione vi permetterà anche di risparmiare soldi, evitando di stampare altri inviti.

Per le fedi potrebbe essere più complicato. Parlatene con il vostro gioielliere, che sicuramente saprà darvi una valida soluzione. Considerate comunque anche la possibilità di tenere la data originaria almeno nelle fedi. In fondo quella era la data che avevate scelto per il vostro matrimonio e potrebbe essere bello averla come ricordo nei vostri anelli

Per quanto riguarda le bomboniere o altre stampe, molto dipende da cosa avevate scelto. In alcuni casi sostituire il bigliettino con la data potrebbe essere più semplice e poco costoso, in altri più complicato. Le casistiche sono molto varie, ma valutate anche in questo caso la possibilità di mantenere la data originaria, come ricordo, anche per gli ospiti, della vostra piccola odissea. Piuttosto che rovinare o dover rifare le bomboniere, può convenire optare per questa soluzione.

Le disponibilità dei fornitori

Spero che questo punto lo abbiate già considerato al momento di riprogrammare il matrimonio, ma, nel caso non lo aveste fatto, ecco il mio consiglio.

Sentite tutti i fornitori per capire con loro se la data che avete scelto può andare bene. In tanti stanno spostando eventi e matrimoni, quindi potrebbero essere già occupati. Che fare se non tutti sono disponibili?

Parlatene. Sicuramente vi aiuteranno a trovare una soluzione. A meno che aveste scelto il fotografo dei vostri sogni, con uno stile originalissimo e utilizzato da pochi, sicuramente un professionista sarà in grado di suggerirvi un collega che lavori in modo simile e che abbia prezzi paragonabili. Stessa cosa per musicisti, truccatori, parrucchieri, fioristi, ecc.

Tenete comunque presente che, se avevate scelto dei professionisti seri e bene organizzati, molti di loro troveranno in autonomia una soluzione per garantirvi il servizio, appoggiandosi magari a colleghi fidati o potenziando il proprio organico.

I fiori

Se avevate in mente un matrimonio a fine aprile/inizio maggio, per esempio ricco di peonie profumate, e ora lo avete riprogrammato per settembre/ottobre, dovrete valutare con il vostro fiorista quali fiori usare in sostituzione. No panic! Le peonie sono bellissime, ma ci sono altre alternative altrettanto belle. Così come per molti altri fiori che non saranno in stagione a Settembre o il mese in cui avete spostato il matrimonio.

Alcuni allestimenti potrebbero variare leggermente, ma il risultato sarà comunque stupendo. L’importante è essere preparati al possibile cambiamento e non farsi prendere dallo sconforto. Ogni stagione ha i suoi fiori e il suo fascino, troverete sicuramente una via di mezzo tra quello che avevate immaginato inizialmente e il risultato finale.

Il tempo

Se avevate pianificato il vostro giorno più bello per marzo/aprile, avevate sicuramente dei piani B, C e pure D in caso di brutto tempo, essendo questi mesi, come sappiamo, piuttosto pazzerelli. Quindi se adesso avete optato per settembre/ottobre, la location scelta dovrebbe andare bene comunque.

Cosa fare se invece eravate stati molto ottimisti o avevate previsto un matrimonio estivo tutto in giardino? Anche qui, no panic. Innanzitutto perché sia a settembre che ad ottobre ci sono spesso giornate meravigliose, e poi perché una soluzione comunque si trova sempre. Mettetevi in contatto con i gestori della location e parlatene con loro. Vi proporranno tutte le soluzioni disponibili per un matrimonio all’asciutto. In caso gli spazi interni non lo consentissero, c’è di solito sempre la possibilità di noleggiare una tensostruttura per il giardino.

Tenete però presente che questa opzione andrà ad impattare notevolmente sul vostro budget, quindi valutate con attenzione se prenderla in considerazione. Un’alternativa estrema, se gli spazi interni sono in grado di accogliere solo un numero limitato di persone, potrebbe essere quella di limare il numero di invitati. Se non avevate ancora spedito gli inviti, non è un grosso problema, mentre se lo avevate già fatto, dovrete ponderare attentamente come gestire la situazione ed eventualmente comunicare il problema agli ospiti. Ricordatevi comunque che la sincerità è sempre la soluzione migliore.

 

Per oggi mi fermo qui, ma a breve pubblicherò altri consigli, spero utili a tutti!

 

Leave a comment